Resetta la tua Password

L'indirizzo email address associato al tuo account.

Perché registrarsi?

Anonimo. Pieno controllo delle tue rivelazioni

Anonimato garantito. Puoi aggiornare/modificare o cancellare i tuoi scritti quando vuoi.

Notifiche

Acconsenti di ricevere notifiche via mail su risposte alle tue rivelazioni.

Annunci

Vuoi mettere un annuncio su questo sito? Comincia con la registrazione.

Hai una storia HOT da confessare? Raccontaci tutti i particolari ...

*Campo nome opzionale. HTML non consentito, sarà salvato come testo normale.
Moderazione commenti On. Filtro oscenita' Off.

Mi chiamo Luca ed ho 23 anni, sono sempre stato un ragazzo un po’ timido, al liceo non ero molto desiderato, ero un goffo a differenza dei miei compagni di scuola.
Insomma, non ero proprio il classico tipo che piaceva alle ragazze, le mie esperienze sessuali si sono limitate a un pompino della mia migliore amica di allora e da un lavoro di mano di un’altra ragazza che ho visto per una sola sera.
Da quando ho iniziato l’università ho preso una cotta esagerata per Monica, una ragazza del mio stesso corso di lingue, quando la vedo non riesco a non fare pensieri bollenti e in pochi secondi lo sento duro nei pantaloni.
È bellissima e avvicinarmi a lei non è stato per niente semplice, sempre circondata da qualcuno, sono riuscito a trovarla da sola in biblioteca, stava cercando un libro così mi sono proposto di aiutarla.
A quell’ora eravamo da soli, o almeno tra gli scaffali non c’era nessuno, ci ho provato, al massimo mi avrebbe detto di no, non avevo niente da perdere. Come ho fatto? Le ho detto che la trovavo bellissima e che spesso la sognavo in situazioni calde, lei mi ha guardato, non ha detto nulla, ho sentito solo la sua mano sul mio cazzo sopra i pantaloni.
Non potevamo farlo li, così ci siamo appartati in uno dei bagni fuori la biblioteca, Monica si è davvero messa d’impegno, ho sentito la sua bocca calda intorno al mio uccello, succhiava e leccava e in pochi secondi era già pronto per farla godere.
Lei si è abbassata jeans e mutandine e lo abbiamo fa li, lei appoggiato con le mani alla parete ed io da dietro l’ho scopata per bene fino a donarle il mio succo caldo.
È stata un’esperienza inaspettata e pazzesca, a volte bisogna solo buttarsi e provare.


Your First Name is optional. All other fields are required. HTML not allowed & will be saved as plain text.
Comment Moderation is On. Profanity Filter is Off.

Raccontati — In Totale Anonimato.

Rimani aggiornato, Iscriviti alla nostra mailing list

Inserisci un indirizzo email su cui vuoi ricevere le notifiche.
Noi rispettiamo la privacy e il tuo indirizzo non verrà mai trasmesso a nessuno.